Autunno: tempo di Törggelen

L’antichissima tradizione sudtirolese a base di castagne, vino nuovo, noci, speck e salsicce nostrane
Ottobre 2020
Avete presente quelle settimane tra settembre e ottobre in cui le uve dell’Alto Adige si fanno dolcissime, la buccia diventa sottile e trasparente tanto da far vedere i semi, e i tralci della vite si lignificano?
 
 
Bene, significa che i grappoli sono pronti per essere raccolti, significa che è arrivato il tempo della vendemmia. E quando anche le castagne e le noci arrivano a maturazione, e il mosto dolce inizia a fermentare oppure viene già portato in tavola come vino novello, nelle osterie contadine di tutto l’Alto Adige – le cosiddette Buschenschänken – comincia la stagione del Törggelen.

Il termine Buschenschank identifica quei masi altoatesini che, in base a un editto emanato dall’imperatore Giuseppe II nel 1784, hanno il diritto di vendere vino autoprodotto accompagnato a speck, salsicce nostrane e altre piccole pietanze. Il periodo della mescita è limitato e in passato, per segnalare che l’osteria era aperta, c’era l’usanza di mettere davanti all’ingresso un segno di riconoscimento. Il più delle volte questo consisteva in un mazzo di ramoscelli di pino o di bosso, per cui il nome Buschenschank deriva da Busch (frasca, cespuglio) e Schank (mescita).

In Alto Adige si usa dire che nei posti dove si produce vino la gente è più cordiale e aspetta con curiosità la nuova annata. L’usanza di bere in compagnia il mosto e il “Nuier” (il vino novello) nelle tipiche osterie contadine viene chiamata Törggelen. La parola è collegata alla torchiatura delle uve, poiché il termine dialettale “Torggl” deriva dal latino “torculus”, ovvero il torchio. L’usanza autunnale del Törggelen vanta una tradizione plurisecolare e permette ad altoatesini e forestieri di gustare, da ottobre fino ai primi di dicembre, i prodotti agricoli di stagione.

Qui vi vogliamo presentare due masi vinicoli specializzati nel Törggelen, che da una parte portano avanti i riti della tradizione e dall’altra, grazie alle moderne tecniche di vinificazione, possono proporre vini dal gusto sincero e fruttato molto più longevi rispetto a quello dei tempi andati.

In questi Vinum Hotels potrete vivere il Törggelen in modo tradizionale:

Granpanorama Hotel StephansHof ****
Panorama Wellness Hotel Feldthurnerhof ***s
Hotel Spitalerhof ***
Hotel Tenuta Pacherhof ****

Per saperne di più sul “Törggelen Originale”