Fate il pieno di energia nel Vinum Hotel a gestione familiare

Tschögglbergerhof

Il paesino di San Genesio si trova sull’altipiano del Salto, un vasto pianoro soleggiato, ricco di sentieri panoramici e particolarmente amato dai bolzanini che lo raggiungono in pochi minuti grazie all’omonima funivia. In qualità di promotore delle “Settimane gastronomiche a San Genesio sul versante soleggiato delle Alpi”, il Vinum Hotel Tschögglbergerhof ha saputo guadagnarsi stima e notorietà nell’ambiente dei gourmet.
 
 
In ossequio al detto di Goethe, il quale affermava che la vita è troppo breve per bere del pessimo vino, la carta dei vini del Tschögglbergerhof è ricca e varia. Talmente ricca che la titolare e sommelier Hedwig Gamper, per togliere l’imbarazzo della scelta, serve ai suoi ospiti anche vini al bicchiere. E se la bottiglia non viene consumata per intero, il commensale può portarsela a casa in una comoda “wine bag”.
Grazie alla “Bolzano Card” inoltre, gli ospiti del Tschögglbergerhof hanno il privilegio di visitare tre prestigiose cantine altoatesine: Cantina Produttori Bolzano, Cantina spumanti Arunda a Meltina e la Tenuta Loacker a Santa Giustina, sopra Bolzano. 

Al Tschögglbergerhof il vino è protagonista anche in cucina, e non parliamo solo dei grandi classici sudtirolesi come la “zuppa al vino bianco di Terlano” o il “brasato al S. Maddalena” ma anche di tante altre pietanze alle quali aggiunge un tocco di raffinatezza. Grazie ai preziosi consigli della titolare Hedwig Gamper, sommelier di lungo corso, gli ospiti sanno sempre quali sono gli eventi enologici da non perdere. Su richiesta inoltre l’albergo organizza volentieri visite guidate nei vigneti, nelle aziende vinicole e persino nella bottega dell’ultimo mastro bottaio altoatesino ancora attivo, sita nella frazione di Ponte Adige.